OfferteOfferte
Richiesta
Newsletter abbonare

Qui trovate la nostra informativa sulla privacy e le condizioni di revoca.

Verso i ruderi di Castelvecchio e Salego

Verso i ruderi di Castelvecchio e Salego

Itinerario:
La tranquilla escursione ci porta sul sentiero numero 1 attraverso l’ombreggiato bosco di Ratzes fino a Siusi (997 metri). Ci accompagna una splendida vista sul paese di Siusi, la Val d’Isarco ed il Renon. La via ci porta al Rudere Castelvecchio (1201 metri); qui ci fermiamo e ci godiamo una piccola merenda. La rovina si erge su un’imponente protuberanza rocciosa, la quale si è probabilmente staccata,millenni fa, dal versante nord della Punta Santner. Originariamente il castello era proprietà dei signori von Hauenstein, ma venne in seguito ereditato dai Wolkenstein. Il più famoso rappresentante della famiglia fu il cantastorie e poeta Oswald von Wolkenstein, che visse a Castelvecchio con la sua famiglia fino al 1445, anno della sua morte. Egli viaggiò per l’Europa ed il Medio Oriente, ma l’amore per la sua terra lo riportò presto in patria. Le idilliache opere del poeta raccontano ancora oggi del mondo che fu. Tramite i suoi poemi siamo al corrente degli equilibri sociali del tempo, degli amori di Oswald e della sua sfortunata storia d’amore con Sabine Jaeger, che visse a Tisana sotto Castelrotto. Da Castelvecchio ci incamminiamo attraverso il bosco fino alle vecchie mura della misteriosa rovina di Salego (1125 metri), per ritornare a Siusi su sentieri ben segnalati.

Dettagli sull'escursione